Dintorni

Cosa visitare, itinerari

Torre Carlo V

All'interno il museo di Castrum Truentinum

Presso la cinquecentesca Torre Carlo V, sarà possibile visitare il museo dell’Antiquarium di Castrum Truentinum che raccoglie nelle sue teche reperti archeologici, raccolti nel corso di diverse campagna di scavo, riguardanti l’area della città romana di Castrum Truentinum, l’antica Martinsicuro.

Biotopo costiero

area naturalistica protetta

Nel tratto sud del litorale truentino si estende l’area protetta del biotopo costiero. Attraverso una rete di sentieri, sarà possibile effettuerà escursioni immersi nella natura. il biotipo costiero di Martinsicuro rappresenta il primo e più importante esempio di ricostruzione di un ambiente dunale in Abruzzo. In questi tratti di spiaggia sono ospitate più di 40 specie botaniche autoctone un tempo diffuse ovunque nell’Adriatico ma oggi a rischio di estinzione. La presenza delle dune garantisce protezione alle piante chiamate psammofile cioè “amiche della sabbia”, in quanto capaci di sopravvivere in un ambiente arido e ricco di salsedine

Pesca al molo nord

goditi momenti di relax già dalle prime luci dell'alba

Il molo nord di Martinsicuro è ideale per praticare la pesca sportiva, già dalle prime luci dell’alba. In uno scenario suggestivo, dove le acque abruzzesi si incontrano con quelle marchigiane, gli amanti della pesca potranno trascorrere momenti di vero relax.

Ascoli Piceno

a 30 km

Il suo centro storico, il più esteso delle Marche, è costruito quasi interamente in travertino ed è tra i più ammirati della regione e del Centro Italia, in virtù della sua ricchezza artistica e architettonica. Conserva diverse torri gentilizie e campanarie e per questo è chiamata la Città delle cento torri[. In esso si trova la rinascimentale Piazza del Popolo, considerata tra le più belle piazze d’Italia.

Civitella del Tronto

a 33 km

Tra i Borghi più Belli d’Italia, arroccato su un’incantevole collina (600 m s.l.m) con una posizione a nido d’aquila, Civitella del Tronto è tra i luoghi più interessanti della regione per la bellezza architettonica racchiusa all’interno delle antiche mura. L’aristocratica cittadina sorge infatti su una rupe rocciosa di travrtino sovrastata dalla fortezza, ultimo baluardo dei Borboni prima dell’Unità d’Italia. L’incredibile ingegneria costruttiva si fonde perfettamente in un paesaggio che abbraccia insieme il Gran Sasso e il Mar Adriatico.